Fabbricare Fiducia_Architettura #73 | Ultra-Mente | Enrico Nieri

 nieri

Come immagini il mondo dell’architettura e la sua professione dopo l’attuale crisi virale?

 

La ”naturalizzazione” e “normalizzazione” del pianeta, in grado di costruire un habitat totalmente assorbito nella natura atto alla sopravvivenza, è la priorità assoluta e tali obiettivi sono irraggiungibili senza il coinvolgimento delle tecnologie più evolute e sofisticate in grado di controllare anche processi antropici, biotici, abiotici nello specifico il pericolo biologico e di contaminazione (1). Occorre uno slancio propulsivo verso le nuove frontiere della ricerca, nei campi di tutte le scienze del sapere. “La rete”, con le sue potenzialità, può contribuire a sviluppare nuovi scenari. Un grande shock grado zero di riforma delle norme che regolano e che governano i processi procedurali di attuazione delle modifiche della realtà. Implementazione, sperimentazione ed ibridazione tra realtà e realtà aumentata ed altri sistemi di controllo ed implementazione del reale. Una nuova pianificazione dei sistemi di comunicazione, lavoro e trasporto delle merci e sistemi di interrelazione sociale per mezzo di interfacce di rete. Una forte razionalizzazione dei flussi di materia e delle persone. Tutto questo agirà e modificherà anche i processi progettuali ed i luoghi del vivere “sofisticando” gli spazi. Nel panorama territoriale nazionale questi scenari sono di difficile attuazione, completamente irrigiditi in dinamiche ormai obsolete costellate da una monoliticità e complessità burocratica e di norme. A livello internazionale le gradi differenze sociali del pianeta rendono ancora più complessi gli scenari. La sfida è epocale, occorre attendere futuri sviluppi politici e sociali in atto per comprendere se l’umanità sarà pronta, in futuro, ad una nuova naturalizzazione. La naturalizzazione è un dei processi essenziali ma altrettanto sperimentale è il processo che conduce all’implementazione dello “spazio mentale” (2), aprendo scenari totalmente nuovi sui confini tra progetto e azione, sugli spazi del vivere, individuale o di gruppo, e del rapporto tra specie viventi e natura. Così, in una “nuova era della mente”, le reti, neuronali, biologiche, informatica possono diventare fondamentali, in parte lo stiamo sperimentando, per disegnare nuove evoluzioni. nota: (1) Ipernatura, (2) Utra-mente. 

nieri-foto

Enrico Nieri.  enrico nieri studio research è basato principalmente su una piattaforma net di collaborazioni interdisciplinari e internazionali e si occupa di ricerca in architettura natura e nuove tecnologie; inserito tra la net-generation (Arca International Magazine) e selezionato nel padiglione Città d’acqua, Biennale di architettura di Venezia. Premio Leone di Pietra. Progetti realizzati sperimentali tra ambiente e nuove tecnologie. Casa crittogramma selezionata in Interni architectural in progress worldwide 2017-2020.Dottorato di ricerca, collabora alla didattica con insegnamento a contratto nei vari gradi.

Immagine: concept Snakeleaves module one. Team: Enrico nieri, Anna Paola Fagioli, collaboratore: Luigi Aldiccioni. Faserem, PFM srl
agronomi. 2020.

 

www.enriconieristudio.it 

Info:

Info:


Title: Fabbricare Fiducia_Architettura #73 | Ultra-Mente | Enrico Nieri

Time: 22 aprile 2020
Category: Article
Views: 386 Likes: 1

Tags: -