Fabbricare Fiducia_Architettura #52 | SPAZI S[CONFINATI] | Claudia Ricciardi e Marco Tanzilli

spazi-sconfinati

 

Come immagini il mondo dell’architettura dopo l’attuale crisi virale?

 

“Restate a casa” annuncia il Governo in conferenza da un’aula svuotata. “Restate a casa” suggeriscono gli scienziati più illustri del nostro paese e non solo. “Restate a casa” ripetono incessantemente gli altoparlanti delle auto della polizia, che attraversano le nostre strade. Il fatto che, ad oggi, non ci sia una pillola miracolosa che possa curare questa “semplice influenza” ci ha bruscamente risvegliati dal sogno idilliaco di una società evoluta e all’avanguardia alla quale pensavamo di appartenere, ponendoci di fronte, invece, alla nostra condizione di esseri finiti, che fragilmente combattono contro un invisibile nemico.
Negli ultimi decenni abbiamo cercato di superare i nostri limiti, anche quelli invalicabili, mettendo a punto tecnologie avanzatissime, spedendo satelliti in orbita e navicelle nello spazio, riuscendo ad archiviare milioni di terabyte in Cloud, ma un microscopico virus è stato in grado di confinarci nelle nostre mura domestiche, senza apparente soluzione.
Oggi, immobili e in attesa, guardiamo dalla finestra una città prosciugata, svuotata del suo stesso elemento vitale, le persone. Ma proprio il viscerale bisogno dell’uomo di SCONFINARE e di dominare lo spazio che lo circonda, lo ha proiettato in quel mondo digitale che fino ad oggi viveva solo in parallelo. L’uso di dispositivi virtuali, finestre digitali che squarciano i confini fisici, lo hanno avvicinato ad una nuova collettività. Lavoro online, scuola online e addirittura aperitivi online, gli permettono di accorciare le distanze, di superare il tempo, riducendo però la corporeità, e l’esperienza fisica dello spazio e delle relazioni. Guy-Roger Duvert con il suo “Virtual Revolution” immagina nel 2047 un mondo distopico dove gran parte della popolazione vive costantemente connessa, in opposizione ad una minoranza ancora aggrappata alla realtà. Potrebbe l’allungarsi del periodo di quarantena rendere ancor più labili i confini tra spazio fisico e virtuale, tanto da ridefinirli totalmente: lo spazio pubblico sarà ancora quello che noi oggi conosciamo? L’architetto sarà chiamato a progettare nuovi spazi virtuali, oltre che quelli fisici? E soprattutto in che modo il mondo virtuale influenzerà l’architettura?

marco-tanzilli_claudia-ricciardi

Claudia Ricciardi e Marco Tanzilli fondano nel 2017 lo studio TARI-Architects. Da allora, hanno partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ottenendo molteplici premi e l’invito a prendere parte a mostre e conferenze. Vincitori del concorso internazionale russo in due fasi “STANDARD HOUSING AND RESIDENTIAL DEVELOPMENT“ modificano e riconfigurano i parametri dell’architettura popolare in tutto il territorio russo. Nel 2018 hanno ottenuto il terzo posto al premio Young Italian Architects indetto dall’AIAC e sempre nel 2018 sono stati selezionati tra i 10 migliori studi italiani under 36 dall’organizzazione NIB-New Italian Blood. 

 

 

 

Info:

Info:


Title: Fabbricare Fiducia_Architettura #52 | SPAZI S[CONFINATI] | Claudia Ricciardi e Marco Tanzilli

Time: 18 aprile 2020
Category: Article
Views: 802 Likes: 0

Tags: -